DROP IN

DROP IN è un progetto europeo, sviluppato tra tre organizzazioni provenienti da paesi diversi: Mistral dall’Italia, RCR dalla Slovenia e Citizens in Power da Cipro.
L’obiettivo principale è di migliorare il livello di competenze e abilità dei giovani, specialmente quelli con poche opportunità e che necessitano di entrare in modo competitivo nel mondo del lavoro. Il target a cui il progetto si rivolge sono i giovani in condizioni vulnerabili, specialmente i NEET (not in education, employment or training), che richiedono approcci particolari e specifici.
I metodi che vengono usati per il progetto sono diversi per ogni caso particolare, ma generalmente includono discussioni, ricerca, analisi, presentazioni e riassunti. Il nostro scopo è creare un sito web che contenga tutte le informazioni rilevanti sul progetto, promuova i nostri obiettivi principali e contenga approcci e metodi di lavoro nuovi e migliorati.
Un’attenzione speciale sarà dedicata allo sviluppo di un nuovo modello di approccio verso il mercato del lavoro e i potenziali datori di lavoro, sviluppato attraverso video presentazioni e video curricula, un metodo moderno e ben accetto in Europa.
Il progetto riguarda sia i tutor che gli insegnanti che lavorano con i giovani che hanno abbandonato gli studi, specialmente i NEET; il nostro desiderio è quello di migliorare i programmi di formazione per i NEET, cosicché ne possano beneficiare maggiormente, in particolare nell’ambito dell’orientamento professionale, poiché l’impiegabilità è legata ad una cittadinanza attiva.

Photo taken during the meeting in Brescia with some students, the authorities and the delegates of the three organizations

Nell’ambito del progetto sono stati organizzati tre incontri fra i partner:

  • Il primo si è tenuto nel mese di ottobre 2015 in Slovenia, a Zagorje, ed è stato coordinato da RCR; lo scopo del primo incontro era l’identificazione e lo scambio di buone pratiche, inoltre sono stati presentati i progetti per i NEET gestiti dall’organizzazione slovena. Dopo le presentazioni c’è stato un momento di confronto tra le situazioni dei tre paesi, dove i rappresentanti delle tre organizzazioni hanno portato la propria esperienza di lavoro con i NEET.
  • Il secondo incontro si è tenuto in febbraio 2016 a Brescia, ed è stato organizzato e coordinato da Mistral. Durante i cinque giorni le delegazioni straniere hanno potuto conoscere la realtà italiana, incontrando i rappresentanti bresciani degli enti del terzo settore, delle istituzioni pubbliche e delle scuole secondarie di secondo grado che offrono servizi e soluzioni contro l’abbandono della scuola.
  • Il terzo incontro si è tenuto nel mese di maggio 2016 a Cipro, ed è stato gestito da Citizens in Power; si è aperto con la presentazione dei risultati raggiunti dai partner all’interno del progetto, poi i partner hanno incontrato i rappresentanti delle istituzioni pubbliche e delle organizzazioni che lavorano nell’ambito del lavoro dei giovani; l’accento in questo incontro è stato posto sulla realizzazione dei video curricula.

Il progetto ha avuto inizio in data 1/06/2015 è terminato il 30/05/2017.

La Conferenza finale del partenariato internazionale sul progetto Drop in, il cui scopo è la prevenzione della scomparsa scolastica precoce e l’aumento della competitività dei giovani sul mercato del lavoro si è svolta il 25 aprile 2017 alle ore 10.00 in Slovenia.  I documenti finali prodotti dal partenariato internazionale sono disponibili sul sito ufficiale del progetto.

Per maggiori informazioni ecco l’articolo sul progetto pubblicato sul Giornale di Brescia e il sito ufficiale.

Photo taken during a meeting in a youth centre in Slovenia

Due presentazioni sul progetto: