Blog

Apr 06

Europeanlandscapes 2 lavora per la ripartenza appena possibile

il progetto European Landscapes 2 –Training in tourism and cultural identity finanziato dal programma Erasmus plus e promosso da Mistral Società Cooperativa Sociale Onlus di Brescia, che prevede l’invio in Peasi europei di 100 studenti provenienti da istituti tecnici e professionali della Regione Lombardia per stage formativi in ambito turistico, culturale, sostenibilità ambientale, in questo periodo sta subendo una battuta d’arresto in seguito alle restrizioni e alle normative emanate per contrastare la diffusione dell’epidemia causata dal COVID-19.

Nel mese di marzo abbiamo cancellato tutte le mobilità previste e stiamo riprogrammando gli invii all’estero per i mesi estivi ed autunnali, fiduciosi che la situazione possa davvero migliorare presto e che permetta a tutti noi di poter ritornare con serenità e sicurezza alle nostre attività quotidiane di lavoro, studio e tempo libero.

Non si sono fermate, però, le attività di organizzazione interna, di preparazione dei documenti e di selezione degli studenti che si sono candidati al bando scaduto il 20 gennaio scorso.

Con questo hastag #iorestoacasa sono proseguiti per tutto il mese di marzo i colloqui generali ed individuali con i candidati con la modalità a distanza, utilizzando varie tecnologie e strumenti (Skype, WhatsApp, Googleform, Googletest) raggiungendo direttamente nelle loro case tutti gli studenti che avevano inviato la documentazione richiesta per la candidatura e risposto ai test psicologici e di lingua.

Il colloquio generale, generalmente effettuato in videochiamata collettiva a gruppi di 10/15 candidati è consistito nella presentazione del progetto, delle destinazioni previste, delle attività preparatorie delle modalità di svolgimento dello stage all’estero, del corso di lingua OLS e nella risposta a tutti i quesiti o dubbi presentati dai candidati durante l’incontro.

Successivamente, la responsabile del progetto ha organizzato i colloqui individuali con ogni singolo candidato verificando il possesso di requisiti facoltativi previsti dal bando e approfondendo gli aspetti attitudinali, le motivazioni, l’interesse per l’ambito del progetto, il senso di responsabilità, la consapevolezza potenzialità/ limiti e le soft skills di base necessarie per poter affrontare il periodo di permanenza di uno o tre mesi all’estero.

“Gli studenti selezionati o che sono stati inseriti in waiting list hanno confermato con entusiasmo la loro disponibilità a prendere parte al progetto, nonostante le preoccupazioni e le incertezze causate dall’emergenza sanitaria in corso, e noi di Mistral stiamo lavorando per essere pronti ad inviare i ragazzi appena sarà possibile farlo.”, ci sottolinea Antonella Saleri responsabile di Mistral per la mobilità internazionale giovanile, e ha aggiunto “pochissimi studenti hanno ritirato la propria candidatura, la stragrande maggioranza dei candidati invece si è mostrata molto motivata ed intenzionata sfruttare questa opportunità formativa offerta dal programma Erasmus+.

Il progetto prevede che gli stages all’estero si concludano entro il 28 novembre 2020, ma il Presidente Luigi Bandera rassicura che nel caso si dovessero avverare le più pessimistiche previsioni verrà chiesto l’agenzia Nazionale Erasmus la proroga altri 12 o 24 mesi per permettere la completa attività prevista dal progetto e a tutti i di partecipare in serenità ed in sicurezza.

Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sullo stato del progetto sono pubblicate sul sito del progetto www.europeanlandscapes.eu e sulla pagina facebook https://www.facebook.com/TrainingsinEurope/

Brescia, 06 aprile 2020